Gianni Latino (Siracusa, 1976) progettista grafico, si occupa di identità visiva e grafica editoriale.
Dal 2002 con il suo studio a Siracusa e dal 2016 pure a Catania, si dedica a progetti di identità visiva per enti pubblici e privati, di comunicazione per eventi culturali, progettazione di libri, packaging, sistemi urbani e identità mostre.
Dal 2002 è socio professionista AIAP (Associazione Italiana design della Comunicazione visiva) dedicandosi alla divulgazione della cultura di progetto e della grafica italiana moderna e contemporanea in Sicilia.

Suoi lavori sono stati esposti in occasione di Posterama (Bruxelles/ Belgio 2003), Web Design in Italy (Modena 2004), AiapZine Open Studios (Milano 2011), Agitadores de Conciencia(Barcelona, 2012), Paper Ideas Fedrigoni (Verona, 2012) e Gallery Awards IDA (Los Angeles/California 2015), Signs grafica italiana contemporanea (Milano, 2016), Imago Mundi, Mediterranean Routes (Palermo, 2017), Freedom Manifesto (Roma, 2017).

Ha pubblicato Graphic Design, guida alla progettazione grafica (LetteraVentidue 2011); con curatela: Centenario della nascita di Albe Steiner 1913-2013 (Tyche, 2013); La carta del progetto grafico in mostra (Tyche, 2014), Acqua, terra, fuoco, aria, collane editoriali (Tyche, 2015); 34 poster per catania (Tyche, 2015); Artefatti multimodali, sperimentazione grafiche fattuali/attuali con Giovanni Anceschi; Pascha la passione nel linguaggio visuale (Tyche, 2016); Centenario della nascita di Armando Testa 1917-2017 (Tyche, 2017): Catania Romana (Abact edizioni, 2017 ) La grafica è là dove la cultura si fa editoria (Abact edizioni, 2017), Libri—multimodali (Tyche, 2018).

Nel 2015 riceve una menzione d’onore per il progetto Ciatu soul of sicily all’8TH Annual INT’L Design Awards. Nel 2016 è stato selezionato tra i 24 grafici italiani, per la mostra signs la grafica contemporanea, a cura di Francesco Dondina, Spazio Base Milano.

Ha organizzato lectio, eventi e workshop con i protagonisti della grafica contemporanea italiana e internazionale tra i quali: Anna Steiner, Franco Origoni, Bruno Monguzzi, Anna Boggeri, Martin Foessleitner, Armando Milani, Jan Conradi, Giovanni Anceschi, Andrea Rauch, Francesco Dondina, Ester Manitto, Riccardo Falcinelli, Fedrigoni Cartiere, Arjowiggins graphic papers.

Nel Settembre del 2017 espone a Roma presso la Centrale Montemartini nella mostra Freedom Manifesto, quarantadue artisti e visual designer di fama internazionale sul tema della migrazione di donne e uomini.

All’attività professionale affianca l’attività didattica come docente di graphic design e grafica editoriale presso l’Accademia di Belle Arti di Catania, ricoprendo il ruolo di coordinatore della scuola di Graphic Design.